Home Imprese Sostenibili La nuova mobilità con le bici elettriche

La nuova mobilità con le bici elettriche

pubblicato il:
e-bike roma
Foto da Pixabay

Nell’intento di arginare l’epidemia Covid-19, il Governo ha emanato un decreto che ha previsto tutta una serie di misure atte, non solo al rilancio dell’economia in generale, ma anche a una nuova mobilità che possa mantenere e incrementare il distanziamento sociale.

È in quest’ottica che ha pensato a un bonus per un massimo di 500 euro sull’acquisto di bicilette sia di tipo tradizionale che elettriche. La normativa completa la trovate nel decreto del 14 agosto 2020, Programma sperimentale buono mobilità – anno 2020. GU Serie Generale n. 221 del 5/09/2020.

Il bonus è possibile richiederlo solo per gli abitanti dei comuni più popolosi perché è in questi luoghi dove il contagio si è diffuso in modo più celere e sostanziale.

I vantaggi dell’uso della bicicletta nelle grandi aree urbane sono conosciuti già da tempo: aria meno inquinata, nessuno stress a causa di frequenti imbottigliamenti nel traffico, una vita più sana, più attiva per un miglioramento generale del benessere fisico.

Questa pandemia potrebbe davvero dare vita a nuovo modo di spostarci e a un nuovo modo di prenderci cura, non solo di noi stessi, ma anche del Pianeta in cui viviamo. Durante i due mesi di confinamento le emissioni di CO2 sono calate in modo drastico.

Perché scegliere la bicicletta elettrica

Scegliere una bici elettrica offre notevoli vantaggi sia in termini economici (ricaricare una bici elettrica costa davvero poco, anche meno di un caffè) che fisici. Per conoscere le caratteristiche, i prezzi e le performance di alcune bici elettriche pieghevoli, city, mountain bike, puoi fare clic qui.

Rispetto a una bicicletta tradizionale, l’uso di una bici elettrica è di sicuro vantaggio, in quanto avendo la pedalata assistita, anche per chi non fosse molto allenato non risulterebbe in uno sforzo eccessivo. Niente sudate sotto il sole d’estate anche se si devono percorrere molti chilometri.

Un altro fattore importante infatti è che una bici elettrica può percorre anche distanze molto lunghe. A secondo del modello acquistato, l’autonomia elettrica di una carica della batteria le consente di percorrere dai 20 ai 100 chilometri.

Quindi si possono affrontare anche percorsi impegnativi che prevedano un cavalcavia o una lunga distanza. Con la bici elettrica possiamo entrare nelle aree Ztl, che sempre più frequentemente vengono controllate da telecamere, senza incorrere in multe.

Un altro vantaggio da non sottovalutare è il fatto che non ci sono costi di parcheggio, addirittura se acquistate una bici elettrica pieghevole, che occupa davvero un ingombro minimo. Potrete portarla con voi ovunque andiate: in ufficio, in casa, in vacanza.

Le bici pieghevoli sono realmente molto versatili perché facilmente trasportabili sia in auto che in treno. Quindi anche chi dovesse, per esempio per lavoro, andare fuori città potrebbe considerare la possibilità di comprare una e-bike pieghevole, caricarla sul treno e una volta a destinazione usarla per giungere al luogo di lavoro.

Il risparmio è realmente assicurato con le bici elettriche: non si paga né bollo né assicurazione e, in questo periodo che ha determinato una crisi economica in quasi tutti i settori italiani, adoperarsi per risparmiare un po’, può risultare la mossa vincente per superare le difficoltà.

Condividi: