Home Pets Isolotti ecologici per la fauna avicola

Isolotti ecologici per la fauna avicola

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Novembre 2020
isolotti ecologici

Un progetto che prevede il riutilizzo degli scarti della mitilicoltura in Sardegna. In una zona umida costiera si creano le condizioni per incrementare la nidificazione e la riproduzione di alcune specie

Una soluzione inedita, quella escogitata in Sardegna, nel Golfo di Oristano, che prevede la creazione di isolotti realizzati con i gusci delle cozze. Un territorio affascinante da preservare, habitat di specie selvatiche e ricco di vegetazione, affacciato su un mare meraviglioso.

L’idea è venuta all’azienda Nieddittas, realtà sarda attiva nella mitilicoltura e nella pesca, in collaborazione con MedSea – Mediterranean Sea and Cost Foundation – associazione no profit impegnata nella tutela e nello sviluppo sostenibile degli ecosistemi costieri del Mediterraneo.

Il progetto prevede il riutilizzo dei gusci dei mitili abbinati a legno per costruire isolotti artificiali nello stagno di Corru Mannu, nelle zone umide costiere del Golfo di Oristano con l’obiettivo di sviluppare l’insediamento e la nidificazione di alcune specie di uccelli.

Si tratta di un’area protetta in cui le attività antropiche sono alquanto limitate e che accoglie specie come il Fraticello (Strenula albifrons), la Sterna comune (Strena hirundo), il Beccapesci (Thalasseus sandvicensis) e il Gabbiano roseo (Chroicocephalus genei).

Abbiamo deciso di promuovere questo progetto in virtù della costante attenzione che abbiamo nel tutelare e salvaguardare l’ambiente in cui lavoriamo – afferma Caterina Murgia, amministratore delegato di Nieddittas – Operiamo sempre per essere un riferimento nel settore anche in relazione alle politiche di sostenibilità ambientale. L’auspicio è quello di poter essere un’azienda modello, esempio anche di tutela e valorizzazione del territorio“.

Il progetto partirà la prossima primavera con la realizzazione di due/tre isolotti per cominciare. In seguito, valutata la frequentazione e il successo riproduttivo degli uccelli, si procederà alla costruzione di altri isolotti.

Condividi: