Home Imprese Sostenibili Mobilità elettrica, gli sviluppi tecnologici tra ricariche adattive e batterie innovative

Mobilità elettrica, gli sviluppi tecnologici tra ricariche adattive e batterie innovative

pubblicato il:
ricarica adattiva Audi

Il volano della mobilità elettrica ha iniziato a girare, per ora lentamente, ma non dubitiamo che tra pochi mesi l’accelerazione sarà notevole e coinvolgerà molti settori industriali trasversalmente. Per ora le novità riguardano i sistemi di ricarica e le batterie… ma è solo l’inizio

Quali sono attualmente i punti più deboli del concetto di auto elettrica? Sicuramente i sistemi di ricarica e le batterie… Non poco, si potrebbe pensare ma, sicuramente, in nessun altro campo lo sviluppo tecnologico e le innovazioni vengono annunciate con tale frequenza.

In particolare, in questi giorni, due progetti sono risultati particolarmente interessanti: il sistema Audi e-tron charging system connect di ricarica adattiva e le batterie Fiamm con tecnologia Afb (Advanced Flooded Battery).

Audi e-tron, la ricarica adattiva e connessa alla rete

La domanda che ci si dovrebbe porre è: cosa succederebbe se in un domani, caratterizzato da una mobilità elettrica diffusa, tutte le autovetture ricaricassero le loro batterie contemporaneamente?

La risposta a cui molti pensano è che i lampioni delle città si spegnerebbero, perché l’energia elettrica assorbita non basterebbe per alimentare tutto il sistema. Ebbene, va in questa direzione la tecnologia sviluppata da Audi, l’e-tron charging system connect.

Si tratta di una ricarica intelligente e integrata alla rete che ottimizza il carico del network; in pratica il sistema gestisce in modo controllato e smart i processi di ricarica delle vetture elettriche, evitando il sovraccarico della rete attraverso una comunicazione in tempo reale tra vetture e fornitori d’energia.

Audi, insieme all’azienda specilizzata in servizi per la mobilità elettrica, Gisa, ha analizzato un caso ipotetico di sovraccarico della rete: all’interno di un quartiere le cui utenze sono servite da un trasformatore locale, diverse auto elettriche hanno effettuato la ricarica alla massima potenza contemporaneamente.

Con la ricarica adattiva questo non si è verificato. Da un punto di vista pratico, questo risultato si è ottenuto grazie al differimento della ricarica a un momento successivo e nella modulazione della richiesta d’energia, tenendo conto dell’orario di partenza desiderato e del carico effettivo della rete.

Advanced Flooded Battery, da Fiamm la soluzione per i veicoli con tecnologia Start-Stop

Le vetture moderne, non solo quelle elettriche, dispongono del sistema Start-Stop per ridurre le emissioni e spegnere il motore durante le fermate brevi; per frequenti avviamenti e arresti, però, le batterie tradizionali devono supportare carichi elettrici intensi.

La tecnologia Afb – Advanced Flooded Battery – sviluppata da Fiamm è meglio dotata rispetto alle batterie tradizionali per questi lavori impegnativi e permette di migliorare l’efficienza dei consumi e le prestazioni ambientali.

Le batterie Afb sono una soluzione di accumulo di energia per veicoli Start-Stop tecnologicamente avanzata e andrà a equipaggiare tutti i veicoli di Ford dotati di questa funzionalità.

Condividi: