Home Eco Lifestyle Joaquin Phoenix dice Go Vegan

Joaquin Phoenix dice Go Vegan

città: Milano - pubblicato il:
Joaquin Phoenix
foto di Matthew Maran per Animal Equality

Un’azione di sensibilizzazione contro gli orrori e l’impatto ambientale degli allevamenti intensivi in tutto il mondo. L’attore Joaquin Phoenix è a Londra insieme agli attivisti di Animal Equality

A poche ore dall’assegnazione dei Bafta (gli Oscar britannici in cui è stato premiato miglior attore per il film The Joker) Joaquin Phoenix è stato protagonista, insieme agli attivisti della manifestazione, a Londra con l’associazione internazionale Animal Equality.

Al Tower Bridge si è svolta un’azione di protesta contro gli allevamenti intensivi e la loro estrema crudeltà nei confronti degli animali, oltre ai danni ambientali che provocano. Un enorme striscione di 36 metri è stato affisso con la scritta Gli allevamenti intensivi distruggono il nostro pianeta. Scegli vegan.

Joaquin Phoenix dice Go Vegan

Nel corso dell’azione Phoenix e gli altri attivisti hanno mostrato cartelloni con fotografie che mostrano la sofferenza degli animali negli allevamenti di tutto il mondo.

Joaquin Phoenix ha dichiarato: “Penso che abbiamo una responsabilità personale di agire in questo momento e un modo per mitigare i cambiamenti climatici è regolando i nostri consumi e scegliendo un’alimentazione a base vegetale. A volte sento che non si parla abbastanza di tutto questo. Quindi voglio solo incoraggiare le persone a informarsi di più su come mangiare a base vegetale e come fare la differenza per avere un impatto su questa vera e propria emergenza climatica” e ha aggiunto “quando si assiste all’orrore che accade davvero dietro le porte chiuse di macelli e allevamenti in tutto il mondo, è impossibile non rimanerne colpiti e rendersi conto che dobbiamo fare qualcosa di drastico per fermare tutto questo. Quindi sto solo facendo la mia parte e provando ad amplificare la voce di questi attivisti che agiscono ogni giorno, compiendo azioni, muovendosi contro tutto questo. Il minimo che posso fare è prendermi del tempo libero oggi e venire qui per parlare di questo problema“.

L’attore è da tempo impegnato nella sensibilizzazione dell’opinione pubblica sullo sfruttamento delle altre specie e sugli impatti ambientali degli allevamenti. Grazie alla sua attività, insieme ad altre star del cinema, come Leonardo Di Caprio, è riuscito a fare breccia nello star system, tanto che la cena di gala dei Golden Globe dello scorso 5 gennaio è stata per la prima volta vegana.

Vegani in crescita in Italia

Sono stati diffusi il 30 gennaio i dati Eurispes sul trend alimentare degli italiani. In crescita rispetto al 2018 vegani (8,9%) e vegetariani (6,7%), in prevalenza donne, motivati dalla salute, dal rispetto per gli animali e in minoranza da una maggiore attenzione nei confronti dell’ambiente.

Questa analisi si è anche estesa alla considerazione degli animali in Italia. Un terzo dei nostri connazionali vive con almeno un animale domestico (in aumento dell’1,1% rispetto al 2018) considerato dal 76,8% un vero e proprio familiare.

Un altro dato interessante è l’aumento delle famiglie che accolgono due o più animali. Sul podio i cani seguiti dai gatti e poi purtroppo da uccelli e pesci tenuti in gabbie o acquari, tartarughe, conigli e criceti. Lo studio rivela che anche le spesa media per la cura degli animali è in aumento.

Gli allevamenti intensivi, ormai si sa, hanno un enorme impatto sul Pianeta. Le cause sono: emissioni gassose, consumo di acqua, deterioramento dei suoli a causa dello scarico dei liquami, deforestazione di grandi aree boschive per coltivare cereali destinati ai mangimi, trasporti. Queste motivazioni dovrebbero fare riflettere anche coloro che non considerano la scelta etica.

Condividi: