Home Pets Vacanze dog friendly, ecco come mantenere in salute i nostri animali

Vacanze dog friendly, ecco come mantenere in salute i nostri animali

vacanze dog friendly
Foto di Jacub Gomez da Pexels

Aumenta la richiesta in tutta la penisola di strutture adeguate all’accoglienza di famiglie con cani al seguito. Alcuni suggerimenti per mantenere i nostri quattro zampe in salute e per passare vacanze dog friendly

Meno viaggi internazionali e più vacanze nel nostro Paese. Le meravigliose località della penisola sono la meta prediletta della maggior parte delle persone, anche per non dovere prendere aerei.

Questa tendenza va tutta a vantaggio dei nostri amici a quattro zampe che sono stati così preziosi durante il lockdown con la loro compagnia e ai quali non rinunceremo nemmeno per le vacanze estive.

Secondo un recente studio di Pet Business World elaborato sui dati della compagnia specializzata in vacanze dog friendly PetsPijiamas, le prenotazioni di viaggi e soggiorni con il proprio pet al seguito sono aumentate del 41%, tendenza che già era emersa l’anno scorso.

Secondo Coldiretti, infatti, nel 2019 2 italiani su 5 erano partiti con il proprio animale, grazie all’aumento dell’ospitalità pet-friendly in tutta la penisola. Molte sono le guide online per trovare le strutture che accolgono i cani e offrono vari servizi collegati.

La crescita della tendenza alle vacanze dog friendly è sottolineata anche da Tripadvisor secondo cui 3 italiani su 5 cambiano meta se non ci sono strutture che accolgono gli animali.

Infatti non sempre sono accettati e la situazione deve ancora migliorare come rileva Pet Travel Advisor che segnala i servizi dog-friendly più richiesti:

  • il 27% delle persone vorrebbe maggiore ospitalità da parte degli alberghi e dei campeggi
  • il 15% chiede più servizi sulle spiagge per i cani
  • il 14% l’ingresso libero nei ristoranti

Maggiore movimento, maggiori rischi

Attenzione però ai problemi che potrebbero insorgere per il cane, sia perché il clima estivo spesso non è l’ideale sia perché il cambiamento di abitudini o l’eccesso di movimento potrebbero causare qualche problema di salute, specie negli animali anziani.

Particolare attenzione va posta alle articolazioni sollecitate dalle lunghe passeggiate, dal salto in auto, dalle scale, soprattutto per i cani di grossa taglia.

La lesione del legamento crociato craniale del ginocchio è l’infortunio ortopedico per eccellenza e prima causa di zoppia dell’arto posteriore del cane: la particolare conformazione dell’articolazione del ginocchio canino fa sì che il legamento crociato craniale sia sottoposto in modo costante a sollecitazioni e incontri degenerazione e conseguente possibile rottura – affermano Liliana Carnevale e Chiara Giudice del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di MilanoTra le razze canine più soggette a infortuni, sia per conformazione sia per attitudine comportamentale, ci sono per esempio Labrador, Golden Retriever, Pittbull e American Staffordshire, Rottweiler, Border Collie, Pastore Tedesco, Dobermann, Bulldog Inglese e, tra quelli di taglia medio-piccola, Jack Russel Terrier e Beagle.

I cani da lavoro e i cani sportivi sono da considerarsi animali atleti a tutti gli effetti e come tali sono facilmente predisposti a infortuni. Nel caso di incidenti subentrano le cure veterinarie, diventate sempre più tecnologiche: tra le ultime novità nei centri di fisioterapia veterinaria ci si avvale di tappeti rotanti con ozono-idroterapia associata, agopuntura e chiropratica.

Anche la medicina rigenerativa è destinata a trovare sempre più ampio riscontro per il trattamento delle problematiche ortopediche nei piccoli animali, come avviene da tempo in medicina umana e in quella equina“.

Alcuni suggerimenti per vacanze dog friendly

E come sempre la prevenzione e la cura quotidiana sono i migliori strumenti per mantenere in forma e in salute anche i nostri quattro zampe. Ecco il decalogo degli esperti.

  1. attenti alla bilancia: seguire una dieta equilibrata e mantenere sotto controllo il peso può ridurre il rischio di infortuni
  2. integratori alimentari per le articolazioni: se consigliato dal veterinario, l’uso di integratori quali i condroprotettori può aiutare le articolazioni
  3. mai dimenticare l’attività fisica: l’esercizio è essenziale ma va mantenuto su livelli costanti, evitando eccessi e brusche variazioni
  4. sessioni di nuoto: il nuoto può essere di grande beneficio: esistono oggi anche centri attrezzati e con personale specializzato
  5. attenzione alle scale: l’attenzione dev’essere massima nel cane anziano, cercando ove possibile di evitarle o farle lentamente
  6. evitare il salto in auto: per evitare complicazioni, aiutare sempre il cane a salire e scendere dall’auto, evitando pericolosi salti
  7. vai con il liscio? Meglio di no: i pavimenti lisci sono un nemico insidioso; meglio attrezzarsi con dispositivi antiscivolo e tappeti
  8. controllo ortopedico: durante le visite veterinarie di routine potrebbe essere utile chiedere anche un controllo ortopedico
  9. rivolgersi sempre agli specialisti: in caso di infortunio ortopedico chiedere sempre un consulto veterinario specialistico
  10. tecnologia contro gli infortuni: tecarterapia (Doctor Tecar Plus Vet), laser (iLux Plus Vet), onde d’urto (Pulswave Vet): come ricordato dal ceo di Mectronic sono sempre di più le metodologie hi-tech per curare gli amici a 4 zampe
Condividi: